Forecasting alberghiero
Trending

RMS – Revenue Management System: la nostra top list

Quali sono i migliori RMS? Come scegliere un Revenue Management System valido? Quanto costa un RMS performante e quali sono invece gli strumenti gratuiti per chi si occupa di gestione alberghiera?
Spesso, sul gruppo facebook Revenue Management, durante i corsi di formazione e anche in altri contesti, mi vengono poste domande simili, ecco perché ho deciso di scrivere questo articolo in cui vi illustrerò, brevemente, le caratteristiche principali del migliori RMS secondo me e secondo il team di HotelPro360.

Buona lettura!

Che cos’è un RMS – Revenue Management System

Se è la prima volta che ti trovi sul blog gestionehotel.guru, forse potrebbe interessarti sapere che cos’è un RMS. In caso contrario, salta pure questo paragrafo e prosegui con la top list dei migliori RMS secondo Edoardo Caldari e il team di HotelPro360!

RMS è l’acronimo di Revenue Management System. Un RMS non è altro che un software specifico per il settore Hospitality, perché analizza i dati storici e/o attuali di una struttura alberghiera (e se possibile anche dei competitors), e li utilizza per elaborare prospettive di vendita e strategie di pricing. Gli RMS quindi, generalmente lavorano interfacciandosi con i PMS, da cui estrapolano i dati. Questi, vengono poi rielaborati fino ad arrivare a stabilire un prezzo di vendita che sarà inviato al Channel Manager. A questo punto, il Channel Manager pubblicherà il prezzo di vendita su tutti i canali  con cui è collegato (Booking Engine, OTA, GDS ecc.).Quindi, i RMS hanno un collegamento a due vie con PMS e Channel Manager.

Dotarsi di un buon RMS significa avere a disposizione un potente strumento di analisi grazie al quale comprendere i punti di forza e quelli di debolezza della strategia revenue che si sta adottando. Così facendo, è possibile ottimizzare prezzi, servizi, modalità di comunicazione, investimenti pubblicitari e quant’altro possa incrementare le entrate di una struttura alberghiera.

Inoltre, i RMS, consentono di elaborare strategie competitive rispetto ai concorrenti. Alcuni Revenue Management Systems, infatti, consentono di “spiare” il comportamento dei competitors e dunque di comprendere meglio il mercato in cui ci si muove.

Vediamo quindi quali sono i migliori RMS secondo il nostro team.

My Forecast di Sicaniasc

MyForecast di Sicaniasc è un Revenue Management System per Hotel ideato per dare un supporto decisionale concreto ai gestori delle strutture alberghiere ma anche a chi si occupa di Revenue Management e digital marketing.

Come funziona: il software effettua l’analisi dei dati storici e la comparazione tra set di dati, consentendo di effettuare agevolmente raffronti utili per stabilire il prezzo di una camera o la strategia tariffaria da adottare. Inoltre, My Forecast consente di estrapolare informazioni sul mercato e i competitors, fornendo un quadro chiaro all’albergatore e al revenue manager, per quanto riguarda la gestione tariffaria.

Perché sceglierlo: questo RMS non dà suggerimenti tariffari volutamente, ma fornisce informazioni utili che ciascun Revenue Manager può combinare e utilizzare per elaborare la sua personale strategia tariffaria. Quindi, l’albergatore (o il revenue manager), è libero di prendere una decisione sulla tariffa da adottare per ciascuna tipologia di camera.

Approfondisci le feature di MyForecast, il supporto decisionale alla tua strategia tariffaria

GTR – GTRevenue

GT Revenue di Fabio Badolato è un nuovo RMS. semplice e intuitivo, che offre informazioni utili al Revenue Manager per impostare strategie tariffarie. Come MyForecast, la definizione della strategia tariffaria è totalmente in mano al Revenue Manager. Lo strumento non si occupa di suggerimento tariffario ma fornisce tutti le informazioni utili affinché il Revenue Manager possa farlo in autonomia.

Come funziona: il tool dialoga direttamente con i PMS con alcuni vincoli come, ad esempio, l’import di dati storici antecedenti alla data di avvio del RMS, perché già disponibili sul PMS, e di dati personali come i nominativi degli ospiti, soprattutto in seguito alla GDPR 2018. Ciò consente al tool di elaborare molto più velocemente le informazioni rispetto ad altri RMS che invece importano tutti i dati presenti nel PMS. Ovviamente, avere un PMS ben strutturato consentirà di avere un RMS altrettanto performante, ottimizzando tempi e costi.

Inoltre, il tool consente di importare gli eventi e di monitorare anche i competitors, grazie a una integrazione con un altro RMS di cui parleremo tra poco, HQ Plus. Infine, è possibile confrontare i dati storici a consuntivo, se presenti in GTRevenue, con quelli dell’anno precedente

Perché sceglierlo: il vero plus di GTRevenue è la capacità di monitorare le attività di Sales, che vanno di pari passo con le attività di Revenue Management. Il Revenue Manager, infatti, dovrebbe avere una conoscenza concreta di tutte le attività di vendita a breve e lungo termine messe in atto in azienda – stiamo parlando di grandi strutture alberghiere ovviamente -, dalle campagne di web marketing all’analisi dei segmenti di mercato. Da alcuni anni, in effetti, è nata la nuova figura professionale del Sales Revenue Manager, in grado di fare da collante tra due aree aziendali che difficilmente comunicano ma che, al contrario, dovrebbero dialogare.

Guarda la diretta su GTRevenue

Rate Gain

RateGain è uno strumento di price management che fornisce l’indicazione tariffaria.

Il tool consente di eseguire e concludere un intero”Ciclo del Revenue Management” che potremmo riassumere in queste 3 fasi:

  1. DATA – Raccolta dei dati: include dati storici e dati previsionali presi dal PMS; informazioni relative al posizionamento sul mercato della struttura e relative al prezzo di vendita delle camere sia dei competitors sia il proprio; informazioni relative alla reputazione.
  2. DECISION: il Revenue Manager può ora elaborare le informazioni e prendere una decisione chiara sul pricing ovvero a che prezzo vendere ciascuna tipologia di camera in base anche alla pressione di mercato (Room Type e Rate Plan). Questa fase considera anche lo storico della tua struttura e cioè il modo in cui tu hai venduto le tue camere in passato, ovvero come hai segmentato la vendita attraverso i distributori, dalle OTA al sito web (availability). Dunque stiamo parlando di un pricing dinamico.
  3. DISTRIBUTION: infine, attraverso il channel manager, si possono distribuire le decisioni prese in termini di prezzo e di segmentazione, attuando concretamente le strategie elaborate con l’aiuto del RMS.

Come funziona: Rate Gain fornisce l’indicazione tariffaria a partire dell’elaborazione di dati ricavati dal PMS e anche dall’esterno, cioè dal mercato (competitor e reputazione). La velocità del processo di elaborazione e analisi dei prezzi dipende naturalmente dalla mole di dati da analizzare, quindi dalle specifiche richieste fatte dall’utente all’RMS.

Inoltre, si può schedulare l’aggiornamento tariffario, in modo tale da avere un aggiornamento preciso per una specifica data. L’ideale, ciò verso cui stiamo arrivando grazie all’intelligenza artificiale, è un RMS in grado di aggiornarsi in tempo reale, continuamente.

Perché sceglierlo: durante la diretta Facebook dedicata a questo RMS, Enzo Aita ci ha spiegato perché è raccomandabile che ci sia l’indicazione tariffaria in uno strumento simile. Il suggerimento del prezzo è un aiuto in fase decisionale, in questo modo il processo diventa più semplice e rapido, ecco la ragione per cui è conveniente avere un RMS con suggerimento tariffario.

Inoltre, a differenza di altri RMS, RateGain è localizzato all’estero e quindi si rivolge a diversi mercati turistici. Ad ogni modo, il prodotto rimane invariato rispetto ai paesi, cambiano solo le etichette (la lingua). Ciò che cambia è il dato, mentre la dashboard e la grafica restano invariati.

Guarda la diretta su RateGain

LybraTech

LybraTech rientra tra i RMS che danno un suggerimento tariffario ed elabora sia i dati online sia quelli offline relativi a mercato e struttura.

Come funziona: estrapola sia i dati interni dal PMS, sia i dati esterni relativi al mercato e ai competitors. Inoltre elabora informazioni relative agli eventi, che estrapola in maniera autonoma e automatica. Questa funzione consente di valutare l’incidenza degli eventi sulle strategie di prezzo e l’andamento tariffario. Il software segnala anche le variazioni di prezzo nel tempo. Tutte le informazioni esterne vengono estrapolate online da siti partner praticamente in tempo reale poiché l’aggiornamento avviene ogni ora.

Perché sceglierlo: durante la diretta Facebook, Ilario Giannetti ha sottolineato il plus di LybraTech, ovvero la capacità di elaborare anche dati esterni. Per fare Revenue Management, infatti, non si può prescindere dal conoscere il mercato, perché questo, inevitabilmente, influenza le strategie di pricing. In fase di start-up di un albergo, inoltre, è più utile osservare e comprendere il mercato, poiché i dati storici non sono disponibili; in fase di attività avviata invece, potrebbe essere più interessante analizzare i dati interni.

Inoltre, da un punto di vista grafico, è uno strumento essenziale e semplice da utilizzare perché si pone come obiettivo quello di dare poche informazioni ma mirate e sintetiche, fruibili immediatamente.

Guarda la diretta su LybraTech

Rateboard

Rateboard è un’azienda austriaca che si rivolge anche al mercato Italiano. Questo RMS nasce come suggeritore di prezzo, la sua funzionalità primaria. Calcola la migliore tariffa di mercato per il giusto cliente al giusto momento, in base a uno specifico algoritmo ma non si limita a questo perché offre una serie di altre features utili per la gestione hotel come pick up, room nights ma anche reputazione online e competitors.

Come funziona: il tool funziona attraverso una interfaccia diretta con il PMS dell’hotel da cui riceve i dati dello storico (almeno 2 anni per avere un forecast attendibile). Chiaramente il suggerimento tariffaria tiene conto di questi dati, dei dati occupazionali, dei dati di mercato e del forecast interno calcolato proprio dal RMS. Considera quindi anche i dati relativi ai competitors.

Perché sceglierlo: oltre al suggerimento tariffario analizza molti altri dati utili per la gestione hotel. Inoltre, oltre ad analizzare i dati che riceve dal PMS rimanda indietro il suo suggerimento tariffario. Dipende poi dall’albergatore scegliere se ricevere questo tipo di suggerimento sul Channel Manager. Da questo punto di vista quindi, è bene assicurarsi che l’RMS sia collegato sia al PMS sia l Channel Manager. Il tool può collegarsi fino a 3 software esterni.

Guarda la diretta su Rateboard

HQ Revenue

HQ Reveneu è un RMS avanzato con funzionalità uniche. Si tratta di un Business Intelligence molto utile per andare a scovare i nostri competitors e osservarne il comportamento.  Questo tool non fa una raccomandazione tariffaria ma offre informazioni importanti e prende decisioni riguardo la tariffa migliore possibile, confrontandosi sia con i dati interni (pick up e livello occupazionale) sia con quelli del mercato (pressione della domanda).

Come funziona: HQ Revenue permette di fare l’analisi di diverse variabili esterne come meteo, pressione della domanda, eventi e tariffe dei competitors sui vari portali online. Tutte queste informazioni vengono rilevate automaticamente da fonti esterne (software, tools o OTA), oppure possono essere aggiunte manualmente creando una smart view personalizzata.

Perché sceglierlo: si tratta dell’unico RMS che effettua la scansione dei dati in diretta e che consente di modificare i competitors analizzati inserendoli autonomamente oppure selezionando una certa area geografica entro la quale costruire il competitive set. Questa opzione è molto utile soprattutto per quelle strutture che hanno bisogno di confrontarsi su diverse tipologie di concorrenti in base a servizi specifici.

Guarda la diretta su HQ PLus

OutPerform

OuTperform è un RMS predittivo, ovvero un software che offre un’indicazione tariffaria aiutando a definire le tariffe di vendita, svolgendo il “lavoro sporco” di analisi dei dati e impostazione della strategia. Il tool, infatti, può essere usato sia da Revenue Manager esperti, come strumento a supporto della propria strategia sia da chi non si occupa di Revenue Management ma ha comunque bisogno di indicazioni sulla tariffa da adottare.

Come funziona: il tool analizza dati interni, ricavati dal PMS, e dati esterni relativi a competitors e mercato, a cui dà un grande peso in virtù del fatto che i dati di mercato sono più rappresentativi rispetto ai dati interni di una singola struttura. Una volta rilevati i dati, li elabora autonomamente offrendo il suggerimento tariffario. Questo può essere accettato o rifiutato, se ad esempio sappiamo che si tratta di un dato non veritiero a causa di fattori esterni che il RMS potrebbe non conoscere. In tal caso, il grande plus del software è di aggiornarsi in maniera contestuale alla nostra modifica, perché funziona grazie a una sofisticata forma di Intelligenza artificiale.

Perché sceglierlo: tra tutti i RMS, è quello che si fonda su una AI molto sofisticata, in grado di apprendere dal PMS in tempi rapidissimi, cioè di acquisire ed elaborare i dati a grande velocità Dialoga anche con diversi Channel Manager ed inoltre, è l’unico tra gli RMS ad effettuare un confronto tra 12 date simili, in base a criteri differenti.  

Guarda la diretta su OutPerform

Voi conoscere gli altri RMS e rimanere aggiornato?

Segui le dirette sul gruppo Facebook

Oppure iscriviti alla newsletter di gestionehotel.guru: ogni mese riceverai in anteprima il calendario delle dirette sul gruppo Revenue Management e tante altre novità riservate agli iscritti!

Se invece vuoi rivedere tutte le dirette e ascoltare le demo di questi RMS, iscriviti al mio canale YouTube

Tag
Leggi tutto

Edoardo Caldari

Esperto di Revenue Management in generale, con una grande passione per la creazione di algoritmi di Revenue Management e di Forecasting. Laureato in economia e specializzato in Economia per il turismo alla Cà Foscari di Venezia con 110 con lode. CEO di HotelPro360 un'azienda innovativa per aiutare le piccole aziende turistiche ad ottenere il massimo delle performance.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.