Corsi e webinarForecasting alberghieroRevenue Management
Trending

MyForecast, il supporto decisionale alla tua strategia tariffaria

Analisi dati storici e gestione politiche di prezzo con il software MyForecast, il supporto ideale per la gestione tariffaria

Oggi parliamo di MyForecast di Sicaniasc, il software che effettua l’analisi dei dati storici e la gestione delle politiche tariffarie giornaliere, dando un supporto concreto a revenue manager e albergatori nella gestione tariffaria dell’hotel.

Insieme a Vito D’Amico, vedremo una demo di MyForecast, durante la quale approfondiremo le sue funzionalità e i vantaggi che il tool può apportare in una strategia di revenue management alberghiero. Prima però, mi piacerebbe approfondire una questione spesso dibattuta nel campo dell’Hospitality: perché un revenue manager o un albergatore dovrebbero investire nell’acquisto di uno o più tool?

Software per hotel e revenue tools: perché affidarsi alla tecnologia?

In circolazione possiamo trovare diversi software per hotel e revenue tools che potrebbero essere utili a chi quotidianamente si occupa della gestione di una struttura alberghiera.

Quando si parla di revenue management non si può prescindere dal concetto di tecnologia perché software e tools sono fondamentali per ottimizzare tempi di lavoro e rendimento nel tempo delle attività di revenue management svolte.

Ogni tool, a modo suo, è utile per il revenue manager e il risultato cambia in base a ciò che lo strumento fa ma soprattutto in base al modo in cui lo si integra in una strategia revenue.

Pensiamo ai revenue tool più noti: c’è uno strumento che dà il suggerimento tariffario, quello che ti fa approfondire il mercato dei competitor e molti altri.

È questo il motivo per cui sul blog gestionehotel.guru, dedichiamo spazio ai revenu tool più interessanti o che ci hanno incuriosito. Ci interessa capire come funzionano e quali opportunità sono in grado di offrire a chi lavora nell’Hospitality, ma soprattutto ci piace l’idea di condividere con i lettori del blog informazioni realmente utili.

Per farlo, invitiamo spesso gli ideatori dei tool o i loro collaboratori, sempre pronti a offrire dimostrazioni live in cui testare concretamente come funziona lo strumento. Se ti interessa conoscere altri tool revenue, allora non perderti le prossime dirette sul gruppo Facebook Revenue Management.

Mi iscrivo! Voglio saperne di più!

Che cos’è MyForecast

Come anticipato, oggi parleremo di MyForecast, un Revenue Management Software per Hotel ideato per dare un concreto supporto decisionale a gestori, albergatori, revenue manager e digital marketing manager delle strutture alberghiere.

Il tool effettua l’analisi dei dati storici, quali PickUp, Wash, Revenue e Room Night. I dati possono essere confrontati con quelli dell’anno in corso, dell’anno precedente e Year to Date, ottenendo in questo modo delle previsioni di vendita affidabili, utili per impostare una strategia tariffaria.

L’analisi raggiunge un maggiore livello di dettaglio nel momento in cui si sceglie di segmentare i dati per camera, sorgente di prenotazione, tipologia di struttura. Per ottenere tutte queste informazioni, MyForecast, incamera e analizza i dati provenienti dal PMS e dal Channel Manager.

Suggerimento tariffario, mercato e competitor

Un tema caldo riguarda i tool che danno indicazioni sulla tariffa. All’interno del Gruppo Facebook Revenue Management, sul blog così come in altri contesti, ho sentito spesso porre domande sull’utilità o meno dei suggerimenti tariffari. Innanzitutto, uno strumento che dia il suggerimento tariffario è realmente utile, oppure no? Quali variabili lo influenzano? Interne o esterne alla struttura? O un mix delle due?

Non tutti i revenue tool danno il suggerimento tariffario. Ad esempio, MyForecast non dà una raccomandazione tariffaria volutamente, perché lo strumento nasce per offrire a chi lo utilizza informazioni approfondite e dettagliate, da rielaborare per impostare autonomamente una strategia di prezzo. Grazie a MyForecast quindi, l’albergatore è libero di prendere una decisione sulla tariffa che sia coerente con i dati emersi dall’analisi svolta dal tool.

Oggi, i tool che danno un suggerimento tariffario, prendono in esame una mole enorme di dati, partendo dai dati endogeni all’hotel per poi considerare le informazioni esterne, ad esempio quelle relative a mercato e competitor. Per farlo in maniera corretta e completa, è necessario sviluppare algoritmi predittivi oppure pesati, che considerino tutte queste variabili.

L’impressione che si ha ultimamente però, è che si ponga troppa attenzione al mercato e ai competitor, nonostante sappiamo che questo è un concetto dinamico e fluido, perché i concorrenti cambiano rapidamente anche durante la stessa giornata! Ad esempio, MyForecast consente di svolgere questo tipo di analisi grazie ad alcuni addon con cui ottenere informazioni sul competitive set e sulle tariffe dei competitor. In linea di massima però, il core business dello strumento non è questo ma l’analisi dei dati storici.

In conclusione quindi, ben vengano quei tool che considerano diverse variabili interne ed esterne, ma in cui i dati principali sono lo storico e gli on the book, i dati in divenire.

Analisi dei dati storici e supporto decisionale

Il punto centrale del tool è proprio questo: analisi dei dati storici e dei dati interni alla struttura, informazioni che lo strumento deriva direttamente dal PMS.

Oggi i PMS hanno un approccio analitico che però non consente di dare ai manager un valido supporto in termini decisionali.Tendenzialmente, i PMS raccolgono e analizzano una grande mole di dati ma restituiscono report frammentari. Perché questi report siano utili al revenue manager, devono essere consultati e analizzati tutti e contemporaneamente, portando a un dispendio di tempo e risorse.

MyForecast, invece, riunisce in un unico tool i dati raccolti tramite PMS e offre un supporto decisionale concreto al manager d’hotel, sul medio e sul lungo periodo, sia basandosi sui dati storici sia sui dati on the book.

Come funziona MYForecast

Entriamo ora nel vivo dello strumento e vediamo insieme a Vito D’Amico come funziona MyForecast.

Ecco quindi quali sono i plus e le features di MyForecast:

  • Dashoboard personalizzabile: consente di analizzare l’andamento delle vendite settando gli ultimi 30 – 60 – 90 giorni e il pickup. In questo modo, lo strumento può dirmi cosa è successo negli ultimi N giorni dandomi informazioni su: origine delle vendite delle room night e per quale tipologia di camera; numero e origine delle cancellazioni; totale del venduto/cancellazioni e il totale delle singole tipologie di camera; venduto per sorgenti, tipologie di sorgenti e revenue generata da ciascuna sorgente.
  • Confronto tra set di dati: posso confrontare date ed eventi, ad esempio il 28 Aprile 2018 con il 28 Aprile 2017 oppure il Natale 2018 con il Natale 2017. La dashboard consente di impostare filtri per date, eventi e tipologie di dati (sorgente, camera, struttura).
  • Alert personalizzabili: è possibile impostare degli avvisi personalizzati, visibili online oppure da ricevere via email. Oltre alla tipologia di alert, si possono impostare anche i valori assoluti e le date di inizio e fine del monitoraggio, per una certa attività o un certo parametro. Si possono scegliere una o più sorgenti da monitorare, le tipologie di camere e l’andamento di vendite e cancellazioni.
  • Rate Shopper: indica qual è la situazione delle vendite, a partire dall’ultimo acquisto.
  • Monitoraggio della Brand reputation: lo strumento offre informazioni sull’andamento della reputazione online dell’hotel, con grafici dettagliati che riassumono l’andamento giornaliero, annuale o relativo all’anno precedente.
  • Monitoraggio dei KPI: l’utente può impostare autonomamente i KPI da monitorare e otterrà grafici relativi all’andamento giornaliero oppure grafici in cui mettere a confronto l’anno in corso con quello precedente.

Hai qualche curiosità? Puoi lasciare un commento qui sotto, aprire una discussione all’interno del gruppo Facebook Revenue Management oppure partecipare al prossimo corso Revenue Management e Digital Marketing Turistico che si terrà a Roma, il 17 e 18 Novembre. Durante le due giornate di corso, approfondiremo le tematiche affrontate in questo articolo e vedremo dal vivo come utilizzare alcuni revenue tools per impostare una strategia revenue vincente!

Sì, voglio partecipare al corso!

 

Tags
Leggi tutto

Edoardo Caldari

Esperto di Revenue Management in generale, con una grande passione per la creazione di algoritmi di Revenue Management e di Forecasting. Laureato in economia e specializzato in Economia per il turismo alla Cà Foscari di Venezia con 110 con lode. CEO di HotelPro360 un'azienda innovativa per aiutare le piccole aziende turistiche ad ottenere il massimo delle performance.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.